In accordo con la relazione del Presidente uscente Piero Scaglia del 24 marzo 2018, come nuovo Presidente CAI Bardonecchia Agnès Dijaux confermo la volontà del nuovo consiglio Direttivo di proseguire gli stessi obiettivi, cioè promuovere la valorizzazione, la tutela e la conoscenza dell’ambiente. Inoltre il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha confermato con il decreto n. 197 del 17 maggio 2018 il Club alpino italiano tra le associazioni di protezione ambientale a carattere nazionale riconosciute ai sensi dell’art. 13 legge n. 349/86. 

La situazione della nostra sede appare ottimale, sia dal punto di vista dell’intesa del Direttivo, della gestione della contabilità che della preparazione dei responsabili. La Sezione collabora in modo ottimale con le altre sezioni della Valle di Susa attraverso il Gruppo Intersezionale Valsusa Valsangone e tutt’ora coopera alla realizzazione della rivista “Muntagne Noste” 2019. La sezione di Bardonecchia è sempre rappresentata negli incontri istituzionali. Ovviamente s’impegna a promuovere escursioni con difficoltà di diverso livello, con un calendario comune alla sotto-sezione di Sauze d’Oulx, alle sezioni di Chiomonte e Salbertrand che possiamo consultare su Facebook o sul sito internet.

Ringrazio le persone che si sono adoperate per un buon funzionamento nei precedenti mandati e che promuovono tuttora attività escursionistiche ed alpinistiche nel rispetto dell’ambiente.

Continuiamo a tenere aperto al pubblico la sede CAI in piazza Europa 8 (piazzale della stazione) al giovedì sera, dalle ore 21.00 alle ore 22.30.

Ad oggi si rileva un costante aumento degli iscritti.

Buone montagne a tutti!

Agnès Dijaux

Presidente C.A.I.
Sezione Bardonecchia