Cari soci e simpatizzanti,

Siamo felici di iniziare l’anno 2020 con un numero di soci in costante aumento, contiamo 253 iscritti. Come ben sapete o immaginate, ci teniamo a fare crescere la nostra sezione e per questo motivo abbiamo pensato utile al momento del rinnovo della vostra adesione, di chiedervi attraverso un sondaggio di segnalare quali sono le vostre aspettative o i vostri interessi particolari. Non esitate a comunicarci le vostre attese.

Come ogni anno, la sezione CAI di Bardonecchia propone semplici escursioni, escursioni di scialpinismo o ciaspole con difficoltà di livello medio, con un calendario unito alla sotto-sezione di Sauze d’Oulx, alle sezioni di Chiomonte e Salbertrand. A questo proposito, riteniamo importante sensibilizzare i nostri utenti sui rischi incorsi durante le attività in montagna. Il CAI centrale ha pubblicato un documento sulla responsabilità dell’accompagnamento in montagna intento a richiamare i concetti fondamentali delle buone pratiche per ridurre il rischio. Ecco alcuni passaggi a nostro avviso importanti:

Frequentare la montagna comporta dei rischi oggettivi, legati all’ambiente naturale e alle difficoltà, graduate, dei percorsi prescelti. La semplice iscrizione ad una escursione domenicale o ad un’attività sezionale comporta, se non è chiaramente previsto, o richiesto e concesso un contestuale accompagnamento, solo una partecipazione ad un programma prefissato del cui svolgimento ciascuno si assume l’autonoma gestione;

I nostri accompagnatori qualificati o meno offrono una preparazione al rispetto della sicurezza e l’accompagnatore avrà il dovere di subordinazione e di seguire le regole di diligenza. Si parla allora di obblighi di avviso, di informazione, di comunicazione, di custodia, di cooperazione e di conservazione nonché di solidarietà.

Una specifica fase teorica e pratica strutturata in modo da far acquisire, prima di affrontare la montagna vera e propria, delle competenze teorico pratiche tali da consentire l’accesso all’attività effettiva con le conoscenze di base saranno indispensabili per iniziare ogni attività.

Quindi durante l’anno vi daremo appuntamento più volte per condividere alcuni momenti importanti legati alla sicurezza, incominciando con il 1° febbraio ore 18.00 in sede CAI Bardonecchia.

Inoltre, al momento del rinnovo, vi sarà consegnata la rivista intersezionale “Muntagne Noste” 2020, che quest’anno si sviluppa intorno al tema dei rifugi. Sfogliandola, potrete trovare diversi approfondimenti interessanti sulle numerose strutture locali ma soprattutto storiche, come il Levi Molinari o l’ex-albergo Pourachet sopra a Château Beaulard, oltre a l’elenco Rifugi e Bivacchi della Valle di Susa e Val Sangone.

Cogliamo l’occasione per valorizzare un evento speciale organizzato da LPV CAI, ospitato da Bardonecchia, dal Venerdì 11 settembre a domenica 13 Settembre 2020: Trekking Montagnaterapia (ambito disabili o psichiatrico) in particolare al sabato con un escursione dal Borgo Vecchio fino a Campo Smith.

Sull’onda degli Special Olimpics vorremmo sensibilizzare la popolazione e le istituzioni a questo approccio terapeutico e creare un momento di condivisione, con l’aiuto di tutti. Avremo bisogno di voi…

Ringraziamo le persone che si sono adoperate per un buon funzionamento della sezione e che promuovono tuttora attività escursionistiche ed alpinistiche nel rispetto dell’ambiente. Inoltre, durante l’anno cerchiamo sempre di rappresentare la sezione CAI di Bardonecchia negli incontri istituzionali.

La sede CAI in piazza Europa 8 (piazzale della stazione) è aperta al pubblico il Giovedì dalle ore 21.00 alle ore 22.30 e il Sabato (fino a marzo) dalle 17.00 alle 19.00.

Buone montagne a tutti!

Agnès Dijaux

Presidente C.A.I.
Sezione Bardonecchia